LE POZZELLE NEL SALENTO.
Viaggio nella storia del Salento e del suo territorio - Le pozzelle e le cisterne come fonte idrica per le antiche popolazioni salentine.
Preventivo online
Destinazione


Date soggiorno


Numero di persone



LE POZZELLE NEL SALENTO

Singolare testimonianza dell’uso della pietra a secco, sono serbatoi idrici dai quali dipendeva la vita stessa delle popolazioni, in una zona caratterizzata da una falda acquifera molto profonda e difficile da raggiungere.
La "Pozzella", antica ed ingegnosa costruzione, sorgeva in una naturale depressione del terreno, ove confluivano naturalmente le acque piovane e che qui prendevano il nome evocativo di "laghi".
Al fondo delle depressioni, per evitare l’evaporazione estiva e preservare la potabilità dell’acqua, venivano scavati dei pozzi e rivestiti, a cerchi concentrici restringentesi verso l’alto, con pietrame a secco.
Sull’ultimo anello di pietra veniva posto un grosso blocco lapideo forato al centro che costituiva la bocca o "vera" del pozzo.
Nei pressi delle pozzelle sono sorti numerosi abitati, anche scomparsi come quello di Apigliano nei pressi di Martano e confluite vie di comunicazione.
Testimonianza di grande cultura e civiltà, questi monumenti possono oggi essere presi come mirabili esempi di adattamento dell’uomo all’ambiente, di un uso non distruttivo delle sue risorse, come modelli di sviluppo sostenibile per tutto l’Occidente.
E’ questa l’eredità lasciata dai nostri padri: un modello vincente che come gli olivi ha sfidato il tempo, ne é stato plasmato ma ancora vive e dà vita.

Tratto dalla collana "Puglia Rurale" - Regione Puglia
 
 
Pozzelle
Castrignano
 
 

"Cisterna" - Pozzo
Salentu.com ® è un marchio registrato - © 2001-2019 Tutti i diritti riservati • Partita IVA 04277210755
Direzione tecnica Nova Promotur sas TOUR OPERATOR e AGENZIA VIAGGI - Nr. REA LE-215079
Aut. Reg. n° 98 del 11.05.2005 - Dir. Tecnico: Gallo Antonella
Salentu.com
Progettazione e realizzazione: Focustek