Viaggio nella storia del Salento e del suo territorio - Il ferro battuto
Preventivo online
Destinazione


Date soggiorno


Numero di persone



IL FERRO BATTUTO NEL SALENTO

Strumentazione, fasi e metodi di lavorazione hanno subito, anche in questo caso, poche variazioni nel corso dei secoli. Ancora oggi, i maestri artigiani si servono di incudini, martelli, forge e attrezzature tradizionali per realizzare sia raffinati candelieri, lampade, balaustre e letti destinati a facoltosi estimatori, sia prodotti la cui semplicità e sobrietà, non scevre da eleganza, ben si adattano ad un mercato più accessibile.
Nel passato il ferro non veniva utilizzato molto, e la sua diffusione si ebbe solo in un’epoca avanzata, a causa dell’impossibilità di raggiungere la temperatura necessaria per la fusione di questo metallo e per la successiva lavorazione. Un’altra causa del ritardo nell’utilizzo di questo materiale è l’errata considerazione che gli antichi avevano su questo metallo.
Infatti, secondo molti, il ferro era considerato un metallo molle e non adatto a costruire armi e suppellettili resistenti, fino a quando non si scoprì che raffreddandolo in acqua, quando era ancora rovente, raggiungeva una consistenza e una durezza pari a quella del bronzo. Da qui ebbe inizio lo sviluppo e il propagarsi delle arti legate al ferro che si sono tramandate da generazione in generazione e che ancora oggi vedono il Salento come uno dei maggiori centri artigiani nella lavorazione di questo metallo.
Pur essendo la zona povera della materia prima. Numerosi sono ancora oggi i decori e le casellature che si possono ammirare sulle facciate di molti palazzi aristocratici oltre a numerose opere d’arte candelieri, lampade, lampadari, testate di letti, grate balaustre ecc.


SCRITTO DA PASCA EMANUELE
 
 
 
L'artigianato
Terracotta
Cartapesta
Ferro battuto
Pietra leccese
Altre lavorazioni
 
 
Salentu.com ® è un marchio registrato - © 2001-2021 Tutti i diritti riservati • Partita IVA 03302380757
Direzione tecnica Nova Promotur sas TOUR OPERATOR e AGENZIA VIAGGI - Nr. REA LE-215079
Aut. Reg. n° 98 del 11.05.2005 - Dir. Tecnico: Gallo Antonella
Salentu.com
Progettazione e realizzazione: Focustek