Mappa Relais Villa San Martino

Come raggiungere Relais Villa San Martino a Martina Franca - La cartina e le indicazioni stradali su come raggiungere martina franca. La mappa di Martina Franca.

Preventivo online
Destinazione


Date soggiorno


Numero di persone



D425 - Relais Villa San Martino
Mappa stradale Martina Franca
COODINATE PER IL GPS             LATITUDINE: 40.676509         LONGITUDINE: 17.329673

Notizie utili su Martina Franca
Mappa di Martina Franca



Elegante cittadina situata a 431 m. di altezza sul livello del mare,in provincia di Taranto adagiata su una delle ultime colline meridionali della Murgia sud-orientale, Martina Franca domina l'incantevole Valle d'Itria, splendida distesa verde biancheggiante di trulli.

 



Cenni storici su Martina Franca

Le origini di Martina Franca risalgono al X secolo, quando sul Monte di San Martino sorse un piccolo villaggio di profughi tarantini, fuggiti dalle continue devastazioni dei Saraceni, e ai quali si aggiunse successivamente una comunità di pastori.
Filippo I concesse Martina a Pietro del Tocco per ricompensarlo dei servigi da lui svolti. Il territorio all'epoca consisteva in un castello situato storicamente nell'attuale zona denominata "Montedoro". Sembra che Filippo d'Angiò avesse concesso anche dei diritti e delle franchigie a chi fosse venuto ad insediarsi a Martina, e per questo fu denominata "Franca". Il nome della città è dedicato al Santo patrono San Martino, festeggiato l'11 novembre. La tradizione vuole che il Santo sia più volte corso in aiuto dei cittadini, proteggendoli in varie occasioni dalle invasioni barbariche e dall'assalto del nemico.
Martina Franca è divisa in tre zone ben definite. La prima è il classico centro storico, la seconda è l'espansione cittadina oltre le mura che amplia l'urbanistica storica della città, e la terza è la zona nuova con palazzine alte oltre i 3 piani di tipo condominiale.



Informazioni e curiosita' su Martina Franca
Il Centro storico di Martina Franca presenta un'urbanistica singolare, le case venivano edificate in senso verticale. Infatti l'abitazione tipo è formata dal pian terreno dove si collocavano botteghe artigianali, o cantinette, spesso fornite di scale che scendono di uno o più metri sotto il livello della strada, al primo piano, invece, si trova la zona giorno, con cucina e sala da pranzo, mentre il secondo piano è la zona notte. Infine c'è il tetto che viene sfruttato in vari modi. Generalmente è uno spazio utile per stendere i panni. D'estate i tetti si trasformano in veri essiccatoi naturali: gli anziani vi fanno essiccare fichi, noci, fave ed altri alimenti. La particolarità delle case pugliesi, a differenza del resto della penisola italiana, sta nel fatto che i tetti sono in stile greco-arabico, cioè piatti e non spioventi.
Caratteristica importante del centro storico sono le vie strette e piene di "spigoli", vicoli ciechi e le strade nascoste: un vero labirinto urbano. Questo assetto anticamente presentava un duplice vantaggio: in caso di invasione nemica, infatti, era un mezzo per guadagnare tempo durante un'eventuale fuga, o per tendere imboscate ai nemici sfruttando vicoli ciechi e vie "nascoste" o poco visibili.
Le vie di Martina presentano una particolare depressione al centro della strada, a differenza delle altre strade moderne che hanno invece il manto stadale a "schiena d'asino": quando piove, l'acqua piovana scorre al centro strada lasciandone asciutti i lati, senza arrivare alle cantine poste nel sottosuolo. Da un punto di vista architettonico, il centro storico è per lo più in stile barocco.

La Valle d'Itria è una ricchezza artistica e naturale per il territorio di Martina Franca ed è per questo anche che la meta principale dei turisti. Da ricordare sono i caratteristici muretti a secco, i trulli (in martinese casedde), costruiti durante i periodi di civilizzazione contadina fuori dalla zona urbana, a differenza di quanto avviene ad Alberobello, dove sono situati all'interno del paese. 
Eventi:
Fiera di San Martino (11 novembre)
Festival della Valle d'Itria (lirica e prosa)
Festival Internazionale del Cabaret
Fiera della Candelora (2 febbraio)
Festa patronale estiva di San Martino (Primo fine settimana di luglio)
Curiosità:
Esiste una credenza popolare sulla festa estiva del santo patrono. In questa occasione le statue dei santi Martino e Comasia, interamente in argento, opera di un artista napoletano, sono portate in processione la prima domenica di luglio. Si dice che la statua di san Martino non debba mai precedere la statua di santa Comasia, altrimenti si appesantisce progressivamente. La leggenda narra infatti che, una volta, la statua di Santa Comasia non era in grado di uscire dalla basilica per un problema alla barella che la doveva trasportare, decisero allora di far uscire per prima la statua del patrono, San Martino, ma, superata la soglia della basilica, si sia così appesantita che i portantini hanno dovuto posarla a terra sulla mezzaluna esterna della gradinata, senza riuscire più a sollevarla. Essi decisero allora di far passare la statua della Santa. Fatto ciò la statua del santo patrono si "alleggerì" magicamente, consentendo il proseguimento della processione. È da allora che la statua di santa Comasia precede sempre la statua di San Martino.

Fonte:www.wikipedia.it

Come raggiungere Martina Franca
 
Come raggiungere MARTINA FRANCA in autoIN AUTO
Servizio di noleggio Martina Franca
Noleggio AUTO
Noleggio MOTO
Noleggio BARCHE
Noleggio BICI
Noleggio CAMPER
Noleggio SCOOTER
Autostrada A14 Bologna-Taranto (barriera di Massafra) da e per l'Italia settentrionale S.S. 7 ter S.S. 172 Taranto-Martina Franca L'Aeroporto di Taranto-Grottaglie "Marcello Arlotta" effettua servizi di linea per il traffico passeggeri con voli charter. Gli aeroporti più vicini sono:
Come raggiungere MARTINA FRANCA in aereoIN AEREO
Aeroporto internazionale di Bari "Karol Wojtyla"; Aeroporto di Brindisi-Casale.
Come raggiungere MARTINA FRANCA in trenoIN TRENO
I collegamenti ferroviari sono assicurati sia con Taranto che con Bari, quindi verso tutte le località servite dalle linee ionica e adriatica. Martina Franca è collegata al resto della Puglia grazie a una stazione delle Ferrovie del Sud Est. La stazione è capolinea per la linea 2 delle ferrovie.

Salentu.com ® è un marchio registrato - © 2001-2022 Tutti i diritti riservati • Partita IVA 03302380757
Direzione tecnica Nova Promotur sas TOUR OPERATOR e AGENZIA VIAGGI - Nr. REA LE-215079
Aut. Reg. n° 98 del 11.05.2005 - Dir. Tecnico: Gallo Antonella
Salentu.com
Progettazione e realizzazione: Focustek