Stornelli e canti popolari Salentini.

Le tradizioni nel salento - gli indovinelli, le filastrocche, gli stornelli e i canti tipici della pizzica e della tradizione popolare del Salento.
Preventivo online
Destinazione


Date soggiorno


Numero di persone



STORNELLI E CANTI POPOLARI SALENTINI

STORNELLO TRADUZIONE
Titolo: è rrivatu lu fruttu nou
E' rrivatu lu fruttu nou, ed è lu cummarazzu, beddhra mia tamme te brazzu quannu mammata nu nc'è. Rit. Quannu mammata nun c'è lassa tuttu e chiama me ca te jutu llu caricare, allu scaricare quannu nc'è - E' rrivatu lu fruttu nou, ed è lu pummitoru, beddhra mia tamme te ndoru quannu mammata nu nc'è. - E' rrivatu lu fruttu nou, ed è lu pipirussu, beddhra mia tamme te lluzzu quannu mammata nu nc'è. - E' rrivatu lu fruttu nou, e gete la cirasa, beddhra mia ulia te vasa quannu mammata nu nc'è E' arrivato un frutto nuovo, ed è il cetriolo, bella mia vorrei abbracciarti quando tua madre non c'è. Quando tua madre non c'è lascia tutto e chiama me, che ti aiuto al caricare, allo scaricare quando c'è. - E' arrivato un frutto nuovo, ed è il pomodoro, bella mia vorrei odorarti quando tua madre non c'è. - E' arrivato un frutto nuovo, ed è il peperone, bella mia vorrei strisciarti quando tua madre non c'è. - E' arrivato un frutto nuovo, ed è la ciliegia, bella mia vorrei baciarti quando tua madre non c'è.
   
Titolo: lu cucurucu
e ieu cantu lu cucurucù dimme, dimme ci gé ca voi tu e ieu ulia li tuoi bei capelli, te li capelli ci gé ca n'hai fà? pé fare u nidu alli passerellipé cantare lu cuccurucù. - e ieu cantu lu cucurucù dimme, dimme ci gé ca voi tu e ieu ulia le tue ntrame, te le mie ntrame ci gé ca n'hai fà? pé fare corde te le campane pé sunare lu cuccurucù. - e ieu cantu lu cucurucù dimme, dimme ci gé ca voi tu e ieu ulia na bella carusa,te sta carusa ci gé ca n'hai fà? ulia cu mintu cu fazzu razza pé cantare lu cuccurucù. ed io canto il cucurucù, dimmi, dimmi che cosa vuoi tu? Io vorrei i tuoi capelli, dei capelli che ne devi fare? per fare il nido ai passerelli che possan cantare il cuccurucù. Rit. Io vorrei i tuoi intestini, dei miei intestini che ne devi fare? per fare corde di campane che possan suonare il cuccurucù. Rit. Io vorrei una bella ragazza, di questa ragazza che ne devi fare? vorrei mettermi a fare famiglia per cantare il cuccurucù.
   

  123
Salentu.com ® è un marchio registrato - © 2001-2020 Tutti i diritti riservati • Partita IVA 03302380757
Direzione tecnica Nova Promotur sas TOUR OPERATOR e AGENZIA VIAGGI - Nr. REA LE-215079
Aut. Reg. n° 98 del 11.05.2005 - Dir. Tecnico: Gallo Antonella
Salentu.com
Progettazione e realizzazione: Focustek